Fleabag – Recensione

 

Risultati immagini per FLEABAG

Fleabag è una serie televisiva britannica scritta e interpretata da   Phoebe Waller-Bridge, adattamento dell’omonima commedia teatrale , attualmente presente nel catalogo di Prime Video.

Fuori dagli schemi, elettrizzante, bizzarra e brillante sono solo alcuni degli aggettivi adatti a questa miniserie  da sei puntate, con protagonista appunto “Fleabag ” di cui non sapremo mai il nome , né quello di alcuni degli altri personaggi della serie presentati semplicemente come “papà” o “madrina“.

 

La storia narra le vicende di una ventenne londinese dalla sessualità promiscua e dal carattere sfacciato, in bilico tra euforia e solitudine, raccontata con leggerezza e sarcasmo nasconde un animo struggente  dall’amaro in bocca;  eccellente sceneggiatura capace di far convivere contemporaneamente sentimenti contrastanti della commedia nera.

Fleabag ci parlerà  esplicitamente in ogni episodio, tra menzogne, furti, alcol e umiliazioni,  esprimendo il proprio disappunto e disprezzo per gli altri protagonisti senza mezze misure,  la sua personalità travolgente vi entrerà dentro e finirete per amarla.

Risultati immagini per FLEABAGRisultati immagini per FLEABAGImmagine correlata

Risultati immagini per FLEABAG

Risultati immagini per FLEABAG

Serie tv con stile e sostanza da vedere assolutamente, recitata molto bene dagli attori del cast, tra cui  anche Olivia Colman di Broadchurch.

Voto 5/5

 

 

Annunci

Broadchurch – Recensione

Risultati immagini per Broadchurch

Broadchurch è una serie televisiva britannica ideata da Chris Chibnall e trasmessa in prima visione su ITV a partire dal 2013. Quest’anno assisteremo alla terza stagione che conclude definitivamente la serie. Lo stesso Chibnall parla di questo capitolo finale come una coinvolgente ed emozionante chiusura d’addio.

La prima stagione , definita da molti un capolavoro, ha inizio nelle spiagge di Broadchurch  dove viene  ritrovato  il cadavere del piccolo Danny Latimer. Sul caso indagherà  Alec Hardy interpretato da David Tennant, e Ellie Miller interpretata da Olivia Colman.

Broadchurch si mostra come un piccolo paesino scosso dall’orrore accaduto ma, attraverso un giallo vecchio stile, arriveremo alla scoperta del vero volto che nasconde  questa città . Non a caso la scelta dell’ambientazione in un luogo lontano dalle grandi metropoli ad alto tasso di criminalità in cui siamo abituati ad efferati omicidi, mentre il vero dramma di Broadchurch nasce proprio dalla comunità come luogo tranquillo e riparato in cui si conoscono tutti. La sicurezza idilliaca  viene spezzata e il mostro assassino può essere chiunque : dall’amico d’infanzia al prete del paese, ma anche il proprio marito.

Il cuore della stagione rivela una cruda verità: l’impossibilità di  conoscere fino in fondo gli altri poiché ognuno di noi nasconde un segreto a volte irrivelabile.

Se la prima stagione è stata brillante,  il secondo capitolo  prende una rotta diversa, meno giallo e più  introspezione , segue il processo per l’omicidio di Danny  e il caso precedente a cui lavorava Alec prima di arrivare a Broadchurch. La scelta del regista è stata quella di non allontanarsi troppo dalla storia della prima stagione e mostrarci i retroscena, conservando comunque un buon ritmo e rimanendo un prodotto valido ma con qualche riserva, c’è da sottolineare che gran parte del merito lo dobbiamo alla splendida interpretazione di Tennant.

C’è quindi  molta attesa per questa terza stagione di Broadchurch  in cui si affronterà il tema della violenza sessuale, sarà davvero una coinvolgente ed emozionante chiusura d’addio?

Voto 5/5