Contrattempo – Recensione

Risultati immagini per contrattempo film

Scritto e diretto da Oriol Paulo, Contratiempo  è un sorprendente thriller spagnolo anno 2016 disponibile nel catalogo Netflix.

Adrián Doria un importante uomo d’affari, accusato dell’omicidio dell’amante contatta l’avvocato Virginia Goodman per rafforzare la sua difesa e trovare un cavillo che gli eviti la condanna, inizia cosi un inteso viaggio a ritroso per scoprire la verità che si cela dietro l’omicidio della donna.

 

 

Risultati immagini per contrattempo filmRisultati immagini per the invisible guest

Risultati immagini per the invisible guest

Un crime drama vecchio stampo di cui si sentiva la mancanza, un giallo di qualità abilmente costruito, gli avvenimenti vengono ripercorsi con numerosi flashback in cui la verità viene smontata e ricostruita giocando con lo spettatore, disseminando indizi enigmi e false piste, atmosfere nere ricche di suspense ribalteranno la vostra teoria attraverso punti di vista diversi e ragionamenti laterali.

Un film sorprendente, Oriol Paulo con Contratiempo afferma prepotentemente  la sua abilità da regista, un thriller da camera ben interpretato con un intreccio magistrale e dal ritmo serrato, assolutamente da vedere.

 

Voto 5/5

 

House of Cards – Recensione

Immagine correlata

House of Cards vanta ben 65 episodi divisi in 5 stagioni, ultima andata in onda in questi mesi su cui voglio soffermarmi per tirare le somme degli intrighi del potere iniziati nel 2013 ed ideati da Beau Willimon.

Dal suo  debutto è stata acclamata, da me in primis, come un capolavoro,  riscontrando un successo vastissimo tra critica e pubblico;  caratterizzata da suspense e colpi di scena racconta la spietata ricerca del potere degli ineccepibili Kevin Spacey ( Frank Underwood) e Robin Wright (Claire Underwood).

Devo dire la verità, l’ultima stagione mi ha un po’ delusa, ha risentito forse dei primi acciacchi della vecchiaia ?

Mi è sembrato di assistere alla solita routine che ormai difficilmente lascia lo spettatore incollato allo schermo, è mancano quello “scossone” all’intrattenimento che dopo quattro anni ha smesso di sorprendere.

Risultati immagini per house of card 5Risultati immagini per house of card 5

Risultati immagini per house of card 5Immagine correlata

Quello che però non ha mai smesso di affascinarmi in questi anni di visione è il rapporto tra i protagonisti, un bene profondo così forte da sacrificare se stesso per la felicità del partner nelle braccia di un altro o su una poltrona della White House.

Ovviamente la serie continua ad essere vincente per struttura scenica ed interpretazione, ma forse è il caso di chiedersi : “ha altro da raccontarci o ci siamo già detti tutto?”

Voto 3.5/5

Glow – Recensione

Risultati immagini per GLOW

 

Glow è una delle ultime novità Netflix 2017,  Liz Flahive e Carly Mensch  hanno realizzato la serie collaborando con  Jenji Kohan, l’ideatrice di Orange is the New Black.

Molti non sanno che  GLOW, acronimo di Gorgeous Ladies of Wrestling, fu un programma che andò realmente in onda alla fine degli anni Ottanta, iniziò nel 1986 e andò avanti in tv per quattro stagioni.

Questa nuova serie tv al femminile dai toni leggeri e divertenti porta sul ring un team di donne  che lavorano insieme come un gruppo di alleate in uno sport principalmente al maschile e maschilista, con la giusta frivolezza che caratterizza la serie ci viene mostrato il duro allenamento, che molti ignorano,  necessario per un incontro spettacolare e realistico di wrestling.

Risultati immagini per GLOWRisultati immagini per GLOWImmagine correlataImmagine correlata

I personaggi rimangono ancora poco strutturati , il che certo non  la rende a mio avviso la miglior serie Netflix, ma lascia ben sperare in una seconda stagione maggiormente dettagliata nelle vicende personali, rimane comunque un prodotto molto originale e piacevolissimo da guardare che lascerà a molti di voi un sorriso sulle labbra.

 

Voto 4/5

Chiamatemi Anna – Recensione

Risultati immagini per chiamatemi anna

Da poco sbarcata nel catalogo Netflix, “Chiamatemi Anna” è la nuova serie adattata da  Anna dai capelli rossi da Moira Walley-Beckett.

Anna Shirley , interpretata dalla bravissima  Amybeth McNulty, è una commovente forza della natura a tratti energizzante e un istante dopo struggente e malinconica, nel corso della serie non potrete fare a meno di lottare a fianco della protagonista che sono sicura vi meraviglierà per il coraggio e la verità diretta che solo una voce sincera da bambina può avere.

 

 

Anne-with-an-E-6927cb44783887ac4e56e84c189e83e38b64b083cAnna-2anne_101_press_0008-copy

Una serie strutturata molto bene, che affronta con grandi emozioni bullismo, maltrattamenti e pregiudizi in modo coinvolgente e toccante grazie soprattutto all’immersione nei ruoli dei personaggi molto ben riuscita;

sceneggiatura, paesaggi e fotografia contribuiscono degnamente ad un prodotto ottimamente confezionato, che regala allo spettatore una fiaba dai valori senza tempo.

Sono sicura che ad ognuno di voi scapperà almeno una lacrima nella visione di questo consigliatissimo lavoro!

 

 

Voto 5/5

 

 

 

 

 

 

Master of None -Recensione

Risultati immagini per master of none

Master of None è una serie  statunitense creata da Aziz Ansari , protagonista della serie, e Alan Yang, distribuita da Netflix .

È una comedy dallo stampo fresco e contemporaneo che racconta la vita di Dev, di origini indiane ma nato e cresciuto in America, nient’altro.

È proprio questo Master of None, la vita raccontata giorno dopo giorno, fatta di amici, amori, decisioni e scelte.
La sceneggiatura ,davvero ben realizzata, e la regia hanno uno stampo diretto che mi ha ricordato moltissimo “Love“, altra serie tv in cui non ci sono gag o colpi di scena ma umanità  e realtà.

Inizialmente non parte proprio alla grande, i primi episodi non coinvolgono subito ma una volta entrati nel ritmo e nello schema della serie scorre velocemente e con molto piacere. Umorismo sarcastico e ironia racconteranno durante la stagione razzismo, conflitti di etnie, scontri generazionali e scelte quotidiane senza mai cadere nel noioso  ma offrendo una finestra sincera sull’esistenza  insicura dei trentenni di oggi.

Non è sicuramente un prodotto adatto a tutti, ma devo ammettere che escludendo i primi episodi sicuramente migliorabili,  l’ho vista con gusto e ritengo che la puntata nove sia davvero bellissima,  sono sicura che molti di noi si immedesimeranno in diverse situazioni raccontate dalla serie.

Risultati immagini per master of none

Immagine correlataRisultati immagini per master of none

La seconda stagione debutterà  a breve il 12 maggio 2017 e Alessandra Mastronardi  interpreterà la fiamma italiana del protagonista Dev. Le riprese della seconda stagione sono avvenute in parte a Modena.

 

Trailer prima stagione

Teaser seconda stagione :

 

Voto 4/5

Spike Lee e la nuova serie tv su Lola Darling

She’s gotta have it, che in Italia uscì con il titolo Lola Darling,  è un film del 1986  scritto, diretto e interpretato da Spike Lee.

In questi giorni è stato comunicato che  diventerà un serie tv, ad annunciarlo è stato proprio Spike Lee,  aggiungendo che girerà la serie per Netflix.

Ha ricordato quanto il film abbia segnato una tappa importante nella sua vita, girato in soli 12 giorni e con un budget ridottissimo,  questa pellicola  è considerata il vero lungometraggio d’esordio del regista.

La produttrice sarà Tonya Lewis Lee, moglie del regista e mente che ha partorito l’idea di trasformare il lungometraggio in una serie tv.

Saranno dieci gli episodi diretti da Spike Lee , esattamente  al trentesimo anniversario dell’arrivo nelle sale di Lola Darling;  racconteranno la storia di un’artista ventenne che vive a Brooklyn  e le sue relazioni amorose con tre uomini, molto diversi fra loro, che ama contemporaneamente.

Risultati immagini per She's gotta haveImmagine correlata

 

Al momento non ci sono ulteriori informazioni sulle date, ma aspettiamoci grandi cose!

Imperium – Recensione

Risultati immagini per imperium movie

Imperium è un film del 2016 diretto da Daniel Ragussis e basato su una serie di eventi realmente accaduti.

La pellicola racconta la storia dell’agente FBI Michael German, interpretato da Daniel Radcliffe, che trascorse la maggior parte della propria carriera sotto copertura  all’interno di una pericolosa banda di fanatici attivisti neonazisti americani.

Daniel Ragussis è alle prime armi con la regia, aspetto che in un alcuni punti tende ad uscire fuori.

La trama è molto interessante ma avrei preferito un racconto meno romanzato e più crudo, poche le scene di violenza che a mio parere avrebbero raccontato con maggiore spessore e con un’impronta più realistica i gruppi nazisti e l’odio razziale.

Prendere spunto da scontri realmente accaduti avrebbe dato un aspetto documentaristico al film che invece racconta superficialmente una realtà fatta  per la maggior parte delle volte di aggressività e risse.

 
Daniel Ragussis poteva far decisamente meglio anche nella scelta dell’attore protagonista, purtroppo Daniel Radcliffe appare poco plausibile come infiltrato in un gruppo di neonazisti, causa ruoli precedenti si ritrova cucito addosso il ruolo da bravo ragazzo e lo spettatore fatica ad accostarlo ad un  ruolo più cattivo.

Questo personaggio inoltre non è adatto all’aspetto fisico dell attore  che non vince in credibilità , la sua figura non rientra nei canoni fisici scelti dalla FBI e ciò lo rende forzato e poco realistico.
Ovviamente anche  il paragone con  American History X è d’obbligo e difficilmente regge il confronto.

Risultati immagini per imperium filmRisultati immagini per imperium filmRisultati immagini per imperium film
Risultati immagini per imperium movie

La storia comunque è molto attuale, pellicola  interessante per i temi trattati dai numerosi  spunti di riflessione, quanto un’ideologia può annebbiare la mente e quanto un gruppo può cancellare l’individuo? 

 
Nonostante gli aspetti poco positivi evidenziati,  consiglio la visione del film, che alla fine dei conti ho guardato piacevolmente e ritengo meriti una visione, possibilmente però  in lingua originale causa doppiaggio poco esaltante.

Fanno parte del cast anche Toni Collette, Tracy Letts e Sam Trammell.

Film disponibile nel catalogo Netflix.

 

Voto 3.8/5