The OA – Recensione

The OA è stata scritta e diretta da Zal Batmanglij e Brit Marling, quest’ultima appare anche in veste di attrice interpretando la protagonista Prairie Johnson, e ha tra i suoi produttori  Brad Pitt.

Prima di recensire questa serie ci ho su pensato su un paio di volte, The OA non è una serie semplice da spiegare ma neanche da capire. Anche adesso che ne sto scrivendo rimango indecisa sulla mia stessa opione, cosa devo pensare?

È una serie miscuglio di generi, drammatica, thriller, fantascientifica, romantica ma termina in una dimensione propria ed inclassficabile. L’unicità è sicuramente un pregio in ogni settore ma la non linearità ti lascia confuso senza arrivare alla meta.

Il cast e l’idea della trama sono validi e i presupposti per la buona riuscita ci sono tutti ma appaiono nel susseguirsi degli episodi evidenti problemi di sviluppo, è come se si perdesse per strada senza sapere bene  che direzione prendere. Lo spettatore rimane inerme e confuso senza riuscire a dare senso a quello che ha visto.

Nello stesso tempo ci sono molte cose positive della serie, tra cui il cast, il mistero sulla cecità della protagonista, la caratterizzazione dei personaggi, una originale prima puntata con dei titoli di testa quasi a metà episodio ed il volersi spingere oltre per creare un prodotto unico e bizzarro.
The OA ha diviso pubblico e critici, ha fatto parlare di sé e non è passata inosservata. Già questo denota un certo carattere distintivo.

Voto 3.5/5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...